Novembre 2013

anche novembre è passato! e noi siamo ancora qui!

le cose hanno preso la loro piega “ordinaria”, “normale” … la liturgia è abbastanza stabilita: ora anche al mattino francesco e angelo celebrano insieme! e c’è stata anche una grande novità: abbiamo realizzato un “nostro” salterio! come per i libri della regola e dei racconti di francesco, li abbiamo stampati on line e ci sono arrivati dagli USA, ma ci piacciono e cominceremo ad usarli con l’Avvento … niente di straordinario: ci sono i salmi, i cantici e poi inni, sequenze, tropari che usiamo più spesso

sempre sul fronte “liturgia” è stato con noi per una settimana andrea, di napoli, che ci ha aiutato a scegliere una serie di testi per le letture patristiche della liturgia della sera: è un amico che ormai ci frequenta da un po’ e con cui abbiamo cominciato anche l’esperienza del gruppo “monachesimo nel terzo millennio tra tradizione e innovazione” su facebook … la sua presenza è stata anche l’occasione per conoscere di persona marco, un fiorentino “romano”, che ci conosce su FB e che è passato a trovarci per la prima volta

il digiuno d’Avvento nella Chiesa copta: clicca sull’immagine

il giorno 21 siamo stati anche ad Anagni, nel seminario regionale, per partecipare al conferimento del ministero dell’accolitato ad alessandro, un seminarista di marina di minturno dove abitiamo: è stato bello poter condividere questo momento con lui e con altri futuri preti della nostra e delle diocesi del sud del Lazio

in Avvento cominceremo a vivere anche una riscoperta del digiuno come forma di purificazione verso il Natale, coinvolgendo non solo il cuore, ma anche il corpo e la volontà: non siamo ancora bravissimi come i monaci dell’Athos o quelli antichi, ma cominciamo ad imparare! intanto eliminiamo la carne per tutto il tempo e diventiamo “vegani” il mercoledì e il venerdì
e poi abbiamo pensato di poter invitare tutti ad una mezza giornata di ritiro alla vigilia dell’Immacolata, ma chi segue il nostro sito già lo sa: per gli altri, basta dare un’occhiata cliccando qui!

vi invitiamo a unirci a noi per dire: Maranathà! Vieni, Signore Gesù!

Share

Un Commento a “Novembre 2013”

  • dicembre 2013 scrive:

    […] è tutto teso verso il Natale! e noi non abbiamo fatto eccezione… quest’anno, come sapete, abbiamo sperimentato una novità “ascetica”: il digiuno del Natale abbiamo eliminato […]

Lascia un Commento

dalla Regola di vita
Regola di vita della Fraternità di San Bonifacio
Per comunità si intende il singolo gruppo di persone che vive in uno stesso luogo. Per fraternità si intende l’insieme di tutte le comunità che vivono una legittima diversità ma che si riconoscono in queste norme comuni.
per pregare con noi oggi

I monaci hanno fatto l'Europa,
ma non l'hanno fatta consapevolmente.
La loro avventura è anzitutto, se non esclusivamente,
un'avventura interiore,
il cui unico movente è la sete.
La sete d'assoluto.
La sete di un altro mondo,
di verità e di bellezza,
che la liturgia alimenta,
al punto da orientare lo sguardo
verso le cose eterne;
al punto da fare del monaco
un uomo teso con tutto il suo essere
verso la realtà che non passa.
Prima di essere delle accademie di scienza
e dei crocevia della civiltà,
i monasteri sono delle dita silenziose
puntate verso il cielo,
il richiamo ostinato, non negoziabile,
che esiste un altro mondo,
di cui questo non è che l'immagine,
che lo annuncia e lo prefigura.