Settembre 2015

BadiaCavaDeTirreni3Che mese pieno di cose che abbiamo vissuto!!!
Anzitutto abbiamo fatto un periodo – breve ma molto sereno e piacevole – di Esercizi Spirituali presso la comunità benedettina di Cava de’ Tirreni: un pezzo di storia del Sud Italia. L’Abate, dom Michele Petruzzelli, ci ha guidato a scoprire il mistero della preghiera nella vita dei sacerdoti e dei consacrati. Abbiamo anche gustato l’amicizia di questi monaci che sono delle querce, mentre noi appena cominciamo a mettere il naso fuori della terra nella vita “monasteriale”

E poi abbiamo accolto Enzo Maria che è passato a salutarci, con p. Johnson siamo stati sul Redentore, a trovare le monache benedettine di Aversa e di Veroli, abbiamo partecipato all’ordinazione episcopale di mons. Domenico Pompili, nuovo vescovo di Rieti, siamo stati a Roma per la professione di Francesco e Marcello, due amici pallottini, abbiamo ricominciato il ritmo ordinario della vita liturgica e comunitaria… tante piccole cose che ci hanno non solo arricchito, ma anche rallegrato

Unica nota triste, la partenza di p. Johnson che in questi mesi è stato un amico discreto e un compagno di viaggio davvero prezioso! però ci ha fatto tante foto: ecco una piccola galleria:

Alle fonti di San Benedetto
DSC_0660

a Montecassino

DSC_0665

A Montecassino

A Montecassino

A Montecassino

DSC_0848

a Casamari

Con monache e suore…
a Marina con le Suore dell'Orto

a Marina con le Suore dell’Orto

a Casoria con le Suore Vittime

a Casoria con le Suore Vittime

con le monache di Aversa

con le monache di Aversa

Sul monte Redentore
verso il monte Redentore

verso il monte Redentore

il "piccolo" redentore

il “piccolo” redentore

p. Johnson, l'autore delle foto

p. Johnson, l’autore delle foto

Share

2 Commenti a “Settembre 2015”

  • BERNARDO scrive:

    SI P.Johnson ha un carisma particolare ha colpito anche me con il suo sorriso poi con la vostra comunita’ monastica di SAN BONIFACIO sta forzificando la mia fede con le tante prechiere, incontri ,lodi,e sopratutto la schola cantorum un esperienza unica che per me si raccoglieva nellaprechiera.E’un mio pensiero uscito dal cuore. forse le mie parole non hanno significato ma sento dentro me l’umilta di un Cristiano che ha voglia di ascoltare la vera parola dELL Signore. grazie

  • frfrancesco scrive:

    grazie, Bernardo! anche noi pensiamo che la presenza di p. Johnson sia stata una bella benedizione da parte di Dio 😀

Lascia un Commento

dalla Regola di vita
Vita di preghiera
Nell’anno la preghiera liturgica è ritmata sulla base del calendario della Chiesa di Roma. La comunità può aggiungere altre celebrazioni di santi (o beati) o di misteri che ritiene importanti ai fini della propria vita spirituale e di comunione ecclesiale.
per pregare con noi oggi

I monaci hanno fatto l'Europa,
ma non l'hanno fatta consapevolmente.
La loro avventura è anzitutto, se non esclusivamente,
un'avventura interiore,
il cui unico movente è la sete.
La sete d'assoluto.
La sete di un altro mondo,
di verità e di bellezza,
che la liturgia alimenta,
al punto da orientare lo sguardo
verso le cose eterne;
al punto da fare del monaco
un uomo teso con tutto il suo essere
verso la realtà che non passa.
Prima di essere delle accademie di scienza
e dei crocevia della civiltà,
i monasteri sono delle dita silenziose
puntate verso il cielo,
il richiamo ostinato, non negoziabile,
che esiste un altro mondo,
di cui questo non è che l'immagine,
che lo annuncia e lo prefigura.