Articoli marcati con tag ‘amicizia’

L’amicizia è… comunione di santi!

Tre giorni per scoprire degli amici speciali: i santi!

Domenica 30 ottobre
18.00 Messa della domenica
19.30 Un film sulla santità

Lunedì 31 ottobre
alle 21.00 una veglia di preghiera con i volti dei santi

Martedì 1 novembre
16.00 tè, pasticcini e due chiacchiere con le suore domenicane di Fondi
18.00 Messa della festa…

e se vai sulla pagina FB dell’evento… scopri una bella iniziativa!!!! 😉

enjoy!!!

Share

Vi ho chiamato amici

La Fraternità di san Bonifacio ti invita ad un percorso di fede
per scoprire la bellezza dell’amicizia

Vi ho chiamato amici

Alla scoperta dell’amicizia…

 presso la parrocchia di san Biagio V.M.
a Marina di Minturno (Latina)

Il cammino fino al Natale

2 ottobre        incontro iniziale: presentazione del cammino
                          Veglia di Taizé
9 ottobre        incontro                L’amicizia: che cos’è?
23 ottobre      Veglia di Taizé
6 novembre    incontro                Come nasce l’amicizia
20 novembre  Veglia di Taizé
4 dicembre     incontro                I frutti dell’amicizia
18 dicembre    Veglia di Taizé

 

gli incontri iniziano intorno alle 19.00, dopo la Messa delle ore 18.00;

la Veglia di Taizé sarà alle 20.00;

per i momenti forti ci sarà un programma a parte.

Share

Una preghiera per le vocazioni

La bella giornata della beatificazione di Giovanni Paolo Secondo ci ha fatto venire il desiderio di affidare alla preghiera le vocazioni per la nostra fraternità …

così abbiamo iniziato una novena…

se vuoi ricevere il testo scrivici a info@bonifacius.it e te la invieremo

Share

A Scuola della Vergine Maria I: il ritiro dell’Immacolata

Si chiama “Rallegrati, o Piena di grazia!” ed è una proposta che facciamo a tutti quelli che vogliono crescere con la Fraternità…

A scuola dalla Vergine Maria è un percorso di approfondimento della fede aperto a tutti coloro che vogliono fare un pezzo di strada insieme a noi. Si tratta di una serie di “ritiri” che ci permetteranno di lasciarmi ammaestrare dalla Madonna durante l’anno liturgico. Il primo è impegnativo! Gli altri saranno concentrati nel week end. Al termine ci sarà un ritiro lungo nell’estate per vivere un momento forte di fraternità e di ascolto del Signore.

Ti aspettiamo anche solo per qualche momento di meditazione e di adorazione.

francesco e daniel

Per partecipare basta venire a tutto…
si possono scegliere i diversi momenti
per i pasti (beh… tranne il digiuno) abbiamo soltanto 8 posti
e per chi vuole dormire c’è la possibilità di essere ospitati per 4 o 5 persone

Ed ecco il programma:

Domenica 5 dicembre

16.00   Incontro di presentazione
17.30   Liturgia della sera
Messa
19.00   Preparazione della veglia
20.00  Veglia di Taizé

 

Lunedì 6 dicembre

7.00         Preghiera silenziosa
7.30         Liturgia del mattino
Colazione
9.00         Spunti per la meditazione
10.00      Lavoro
12.30       Liturgia del giorno
13.15        Pranzo
15.00       Insegnamento
16.00       Adorazione personale
18.00       Eucaristia
Adorazione comune
19.00       Liturgia della sera
19.45       Cena
21.00       Liturgia della notte


 

Martedì 7 dicembre

 

7.00          Preghiera silenziosa
7.30          Liturgia del mattino
Colazione
9.00          Spunti per la meditazione
10.00       Lavoro
12.30        Liturgia del giorno ed Eucaristia
13.30        Pranzo
14.30        Adorazione personale
16.00        Insegnamento
17.30        Film
20.00       Cena – digiuno
21.00        Veglia

Mercoledì 8 dicembre

 

7.30          Preghiera silenziosa
8.00          Liturgia del mattino
Colazione di festa
10.00       Eucaristia
11.15         Condivisione
13.00        Pranzo di festa


Share
dalla Regola di vita
Accoglienza e formazione dei nuovi membri
In caso di non ammissione ai voti la comunità esprime per iscritto le ragioni che motivano la scelta e si impegna ad aiutare la persona a discernere la sua vocazione nella Chiesa offrendole la propria amicizia, la propria preghiera e l’esperienza che ha potuto maturare nell’accompagnamento spirituale. Soprattutto loro vengono affidati ad un santo o ad una santa.

I monaci hanno fatto l'Europa,
ma non l'hanno fatta consapevolmente.
La loro avventura è anzitutto, se non esclusivamente,
un'avventura interiore,
il cui unico movente è la sete.
La sete d'assoluto.
La sete di un altro mondo,
di verità e di bellezza,
che la liturgia alimenta,
al punto da orientare lo sguardo
verso le cose eterne;
al punto da fare del monaco
un uomo teso con tutto il suo essere
verso la realtà che non passa.
Prima di essere delle accademie di scienza
e dei crocevia della civiltà,
i monasteri sono delle dita silenziose
puntate verso il cielo,
il richiamo ostinato, non negoziabile,
che esiste un altro mondo,
di cui questo non è che l'immagine,
che lo annuncia e lo prefigura.