Articoli marcati con tag ‘Avvento’

incontro!

incontro santa elisabettaValledacqua, 23 dicembre 2018
IV domenica di Avvento
Mi 5,1-4; Sal 79; Eb 10,5-10; Lc 1,39-45

Alle porte del Natale ecco l’ultimo annuncio profetico!
Una ragazza incontra un’anziana.
Entrambe sono accumunate dal dono della maternità.
Potrebbe sembrare “normale” per la ragazza,
meno lo è per l’anziana che, forse, ormai non potrebbe più essere feconda.

Tutto l’annuncio sta in questo verbo che ho usato: “incontrare”!
Quando vivremo la pienezza del giorno di Natale
dovremmo ricordarcelo: siamo invitati ad incontrare qualcuno.
Qualcuno viene da noi e noi andiamo verso di Lui.
Ecco! Un incontro! Leggi il resto di questo articolo »

Share

profezia

Giovanni-Battista3-800x400-800x400Valledacqua, 16 dicembre 2018
III domenica di Avvento
Sof 3,14-17; Is 12,2-6; Fil 4,4-7; Lc 3,10-18

“Che cosa dobbiamo fare?” chiedono a San Giovanni Battista
Ed è già una cosa importante, bella!
Sapere come comportarsi, come agire in modo “virtuoso”
è qualcosa che serve a ogni uomo per poter vivere una vita autentica. Leggi il resto di questo articolo »

Share

quando la Parola ti piomba sulla testa

johnthebaptistValledacqua, 9 dicembre 2018
II domenica di Avvento
Bar 5,1-9; Sal 125; Fil 1,4-6,8-11; Lc 3,1-6

L’Eterno piomba nel tempo!
Proprio così si apre il Vangelo che abbiamo ascoltato!
Con l’Eterno – la Parola di Dio, cioè – che abita l’eternità,
ma in preciso momento storico – e san Luca ci tiene a determinarlo bene –
questo eterno precipita nel tempo e investe Giovanni Battista

E lui non può che esserne servitore, servo, annunciatore.
Se non lo facesse sarebbe disonesto con la sua storia
con quello che gli è successo, con quello che è.
Sarebbe dilaniato dentro… distrutto dentro…

Che cosa c’entra con noi tutto questo? Leggi il resto di questo articolo »

Share

una nuova teologia della liberazione

Broken-Chains-3Valledacqua, 2 dicembre 2018
I domenica di Avvento
Ger 33,14-16, Sal 24; 1Ts 3.12 – 4,2; Lc 21,25-28.34-36

È al cuore del Vangelo di questa Messa
la chiave per poter intendere ogni cosa
e capire come vivere il tempo d’Avvento che abbiamo appena cominciato

Alzate il capo… è vicina la vostra liberazione! Leggi il resto di questo articolo »

Share

quello che manca al Natale…

33Marina di Minturno,
20 dicembre 2015
IV domenica di Avvento

Ecco l’opera di Dio per noi!
Oggi ci è rivelato il mistero che sta “dietro” il Natale del Signore che celebreremo tra qualche giorno:
Si incrociano due storie, due volontà, due mondi.

Il primo è il Figlio stesso di Dio, il Verbo eterno del Padre, Gesù.
La lettera agli Ebrei ci dice una cosa davvero preziosa:
“Mediante quella volontà siamo stati santificati
“per mezzo dell’offerta del corpo di Gesù Cristo, una volta per sempre”
Siamo stati santificati non per una nostra opera o per un fortuito caso del destino
Ma per la volontà del Padre del Signore Gesù che ha offerto il suo Unigenito per noi Leggi il resto di questo articolo »

Share
dalla Regola di vita
Vita di obbedienza
Quando dopo questo lavoro di discernimento non giungesse ad accettare le norme comuni, ha il dovere di rendere partecipe l’intera comunità delle ragioni del proprio dissenso. Ne parla con il (la) responsabile della comunità, che può inserire la questione nel capitolo settimanale o in un capitolo ad hoc.
per pregare con noi oggi

I monaci hanno fatto l'Europa,
ma non l'hanno fatta consapevolmente.
La loro avventura è anzitutto, se non esclusivamente,
un'avventura interiore,
il cui unico movente è la sete.
La sete d'assoluto.
La sete di un altro mondo,
di verità e di bellezza,
che la liturgia alimenta,
al punto da orientare lo sguardo
verso le cose eterne;
al punto da fare del monaco
un uomo teso con tutto il suo essere
verso la realtà che non passa.
Prima di essere delle accademie di scienza
e dei crocevia della civiltà,
i monasteri sono delle dita silenziose
puntate verso il cielo,
il richiamo ostinato, non negoziabile,
che esiste un altro mondo,
di cui questo non è che l'immagine,
che lo annuncia e lo prefigura.