Articoli marcati con tag ‘Gregorio di Nissa’

inabissamento

l’inabissamento indica la sparizione
dato che tutto ciò che finisce nell’abisso
scompare

Gregorio di Nissa, In inscriptione Salmorum, II, XIII

BenedettoXVIleaveNel pensare al termine del ministero petrino di Benedetto XVI, nell’ascoltare le straordinarie parole che egli ha pronunciato nelle sue comunicazioni pubbliche dallo scorso 11 al 28 febbraio 2013 – che sono come una summa del suo magistero e che lo consacrano come un vero dottore della Chiesa all’inizio di questo millennio – una parola mi suona giusta, vera, descrittiva: inabissamento Leggi il resto di questo articolo »

Share
dalla Regola di vita
Vita di preghiera
L’esigenza della comunione con tutta la Chiesa e con il popolo d’Israele invita ogni comunità a tenere in grande conto anche le feste delle Chiese orientali, le memorie dei santi patriarchi e profeti, le solennità ebraiche e a inserirle nel proprio calendario annuale.
per pregare con noi oggi

I monaci hanno fatto l'Europa,
ma non l'hanno fatta consapevolmente.
La loro avventura è anzitutto, se non esclusivamente,
un'avventura interiore,
il cui unico movente è la sete.
La sete d'assoluto.
La sete di un altro mondo,
di verità e di bellezza,
che la liturgia alimenta,
al punto da orientare lo sguardo
verso le cose eterne;
al punto da fare del monaco
un uomo teso con tutto il suo essere
verso la realtà che non passa.
Prima di essere delle accademie di scienza
e dei crocevia della civiltà,
i monasteri sono delle dita silenziose
puntate verso il cielo,
il richiamo ostinato, non negoziabile,
che esiste un altro mondo,
di cui questo non è che l'immagine,
che lo annuncia e lo prefigura.