Articoli marcati con tag ‘omelia’

potere

Gesù è il protagonista della sua Passione.
Non è un semplice sfortunato capitato nelle mani di persone cattive.
È Lui che dirige ogni cosa.
Pensa Pilato di avere “il potere di metterti in libertà e il potere di metterti in croce” (Gv 19,10)
Invece è Gesù che guida la sua Passione.

Leggi il resto di questo articolo »
Share

preti

In questi tempi in cui la fede e, soprattutto, la nostra Chiesa viene così criticata e osteggiata
è bene che in questo giorno poniamo lo sguardo sul sacerdozio.
Non quello fondamentale ed essenziale, che ci viene donato col Battesimo,
ma quello che alcuni uomini della Chiesa ricevono come dono speciale.
Il Papa spesso parla di quel male che è anche dentro la Chiesa e chi si chiama clericalismo.
In cui c’è quella straordinaria distorsione per cui tutto nella Chiesa vale solo se c’è il ministero del sacerdozio.
Ci sono quelli che vorrebbero il sacerdozio delle donne; quelli che vorrebbero i sacerdoti sposati;
c’è chi parla di dare importanza ai laici e così via.
Ed è una mentalità clericale: il servizio dei preti è un ruolo sociale di potere e prestigio
e, allora, tutti devono poter averlo.

Leggi il resto di questo articolo »
Share

Spettacolo

Luca Signorelli - Crocifissione

Giovanni ci riferisce queste parole di Gesù:
“Dove vado io, voi non potete venire”
L’ha detto ai giudei (Gv 8,21) e poi ai discepoli (Gv 13,33).
Nella sua Passione noi non possiamo che stare a vedere!
Ed è quello che racconta san Luca oggi, come abbiamo sentito.
La crocifissione è uno spettacolo: una cosa da vedere, a cui assistere (Lc 23,48).

Leggi il resto di questo articolo »
Share

la Chiesa, donna…

Stavo pensando e meditando questo Vangelo, appena ascoltato
così splendente di divinità e di misericordia, come di miseria umana e spirituale,
e pensavo e riflettevo su come sia lo specchio di questi nostri tempi
tutti tesi a condannare, a puntare il dito
ora verso i diversi, ora verso i migranti, ora verso i sovranisti, ora verso i fascisti e i comunisti…
Stavo pensando così quando mi è balenata un’idea un po’ strana:
questa “donna” non somiglia forse alla Chiesa?
Non è proprio come i vescovi, i cardinali, i credenti di oggi,
che sono visti come gli adulteri e i peccatori in un mondo di puri e di veri amanti della libertà?

Leggi il resto di questo articolo »
Share

quello che il Vangelo non dice

Maestro del Libro di Casa (XV secolo)
Lavanda dei piedi

Voglio raccontarvi di quello che Gesù ha omesso di dire
in questa parabola in cui Egli termina questo annuncio dell’amore ricco di misericordia di Dio.
Sì, perché quest’ uomo ha, in realtà, un altro figlio, quello legittimo e amato.
Un figlio che non si è mai allontanato dalla casa del Padre.
Anzi, un figlio che non ha pensato che fosse una cosa di cui approfittarsi
il fatto di essere come il Padre, di essere depositario del suo patrimonio (Fil 2,6).

Leggi il resto di questo articolo »
Share
dalla Regola di vita
Vita di preghiera
L’Eucaristia è quotidiana. I membri che non possono partecipare alla liturgia eucaristica della comunità trovano la possibilità di farlo altrove. Se possibile nessun membro della fraternità resti senza partecipare al sacrificio eucaristico quotidiano.
per pregare con noi oggi

I monaci hanno fatto l'Europa,
ma non l'hanno fatta consapevolmente.
La loro avventura è anzitutto, se non esclusivamente,
un'avventura interiore,
il cui unico movente è la sete.
La sete d'assoluto.
La sete di un altro mondo,
di verità e di bellezza,
che la liturgia alimenta,
al punto da orientare lo sguardo
verso le cose eterne;
al punto da fare del monaco
un uomo teso con tutto il suo essere
verso la realtà che non passa.
Prima di essere delle accademie di scienza
e dei crocevia della civiltà,
i monasteri sono delle dita silenziose
puntate verso il cielo,
il richiamo ostinato, non negoziabile,
che esiste un altro mondo,
di cui questo non è che l'immagine,
che lo annuncia e lo prefigura.