Articoli marcati con tag ‘settembre’

Settembre e ottobre 2016

14796104_1430779506935482_610282163_oSono mesi straordinari quelli che abbiamo vissuto!
Li abbiamo aperti con una nuova visita a La Verna per i voti di fra’ Luigi. Salire sulla santa Montagna delle Stimmate e stare un po’ con i frati è stato bello. Come anche essere accanto ai novizi che hanno compiuto un passo in avanti verso la sequela del Signore. C’erano anche Ilva e Giuseppe, saliti per l’occasione. E poi è stata l’occasione per rivedere dopo tanti anni fra’ Massimo Fusarelli e conoscere diversi frati. Ne abbiamo anche approfittato per passare a trovare i nostri amici della Fraternità Apostolica di Gerusalemme a Pistoia e, al ritorno, anche le nostre carissime monache carmelitane di Sutri che ci hanno ospitato nella loro nuova e bellissima foresteria. Leggi il resto di questo articolo »

Share

Settembre 2015

BadiaCavaDeTirreni3Che mese pieno di cose che abbiamo vissuto!!!
Anzitutto abbiamo fatto un periodo – breve ma molto sereno e piacevole – di Esercizi Spirituali presso la comunità benedettina di Cava de’ Tirreni: un pezzo di storia del Sud Italia. L’Abate, dom Michele Petruzzelli, ci ha guidato a scoprire il mistero della preghiera nella vita dei sacerdoti e dei consacrati. Abbiamo anche gustato l’amicizia di questi monaci che sono delle querce, mentre noi appena cominciamo a mettere il naso fuori della terra nella vita “monasteriale” Leggi il resto di questo articolo »

Share

Settembre 2014

madonna del colleIl ritorno a casa e la lenta ripresa delle cose ordinarie.
Alcune piccole novità nella disposizione in chiesa, nella vita comune e qualche piccola iniziativa che vorremmo realizzare.
E poi siamo stati invitati alla preparazione della festa della Madonna del Colle a Lenola dove siamo stati per la Messa e per un incontro di testimonianza e preghiera lo scorso 10 settembre. Anche la parrocchia di Suio ci ha invitato per la festa di san Michele, titolare e patrono del paese. Siamo andati nel giorno del santo per la Messa e per la processione.

Leggi il resto di questo articolo »

Share

Agosto – Settembre 2013

siloeIl mese di agosto è stato, come di solito, un mese di “distacco”, di “deserto”… un deserto, però, pieno di presenze. Abbiamo seguito un corso di canto gregoriano presso l’Abbazia di Vallombrosa ed è stato bello gustare l’amicizia semplice e cordiale di una comunità di monaci provati dai secoli, con noi, neonati che cominciamo a balbettare qualcosa. Poi nel Foyer de charité di Ronciglione abbiamo fatto gli esercizi spirituali guidati da don Fabrizio, un bravo sacerdote salesiano. Ci ha colpito la figura di Marthe Robin e la sua straordinaria esperienza di Dio. Nella breve finestra a Minturno è stato bello poter scoprire che celebrare la Messa sulla spiaggia è un momento di grande fede e di forte impatto evangelizzante. Siamo passati a trovare la comunità monastica di Siloe, vicino Grosseto e abbiamo condiviso una bellissima settimana di verifica e progettazione con la Piccola Fraternità di Gesù, vicino Rovereto, a Pian del Levro. È stato bello scoprire la forza evangelizzante di una semplicissima comunità di preghiera e di ascolto della Parola di Dio, perduta tra le montagne! Tra qualche anno (loro ne hanno quasi 25!) ci piacerebbe essere anche noi così! Tra una cosa e l’altra siamo poi passati a Bibbiena, Camaldoli, a La Verna e ad Assisi: luoghi che ci sono sempre molto cari per san Francesco e san Romualdo, la cui amicizia ci sostiene e ci è di esempio. Leggi il resto di questo articolo »

Share
dalla Regola di vita
Vita di preghiera
L’Eucaristia è quotidiana. I membri che non possono partecipare alla liturgia eucaristica della comunità trovano la possibilità di farlo altrove. Se possibile nessun membro della fraternità resti senza partecipare al sacrificio eucaristico quotidiano.
per pregare con noi oggi

I monaci hanno fatto l'Europa,
ma non l'hanno fatta consapevolmente.
La loro avventura è anzitutto, se non esclusivamente,
un'avventura interiore,
il cui unico movente è la sete.
La sete d'assoluto.
La sete di un altro mondo,
di verità e di bellezza,
che la liturgia alimenta,
al punto da orientare lo sguardo
verso le cose eterne;
al punto da fare del monaco
un uomo teso con tutto il suo essere
verso la realtà che non passa.
Prima di essere delle accademie di scienza
e dei crocevia della civiltà,
i monasteri sono delle dita silenziose
puntate verso il cielo,
il richiamo ostinato, non negoziabile,
che esiste un altro mondo,
di cui questo non è che l'immagine,
che lo annuncia e lo prefigura.