Novena di san Bonifacio: quinto giorno

Nel cuore del nostro cammino verso la festa di san Bonifacio celebriamo sempre questa grande festa mariana in cui contempliamo una Madonna "missionaria", proprio nel nostro stile.
Non organizza un grande evento; non raduna folle; non si mette da qualche parte a predicare!
Ma si mette in cammino per rafforzare un amicizia e compiere un gesto di delicata e gratuita carità: è così che "smuove" il grembo di Elisabetta e la colma di Spirito Santo!
E nasce il canto nuovo della lode a Dio!
Così vorremmo essere anche noi: persone che nella pratica dell'amicizia fraterna e dell'amore gratuito fanno cominciare cammini di Vangelo per ogni persona... donando Gesù che prende dimora in noi e trasformando ogni cosa in canto gradito a Dio!
Quest'anno, però, è la domenica di Pentecoste! E quindi la Vergine Maria resta un po' in disparte per accogliere con noi il dono che viene dall'alto e che ci costituisce Chiesa e capaci di perdono! Qui sotto trovate l'omelia di Francesco alla Messa di oggi... può accompagnare il cammino di preparazione nella giornata di oggi!
Buona novena! Ci affidiamo anche alla vostra intercessione per noi!

Gesù ripete oggi quello che è accaduto agli inizi della creazione
quando Dio soffiò sull’uomo e quello divenne un essere vivente!
Soffia sui discepoli, Lui, Risorto, e dona lo Spirito Santo!
E così questo gruppo di uomini da un semplice gruppo di amici
diventa la Chiesa del Risorto e annuncia la salvezza!

Succede anche a noi! Ogni volta che partecipiamo davvero alla Messa!
Lo Spirito Santo viene effuso su di noi e non siamo più brava gente che si raduna insieme
ma diventiamo la Chiesa del Signore… o meglio siamo uniti a questa grande comunità di uomini e donne!
Che è composta dai santi del cielo, come da quelli che nel purgatorio stanno purificandosi
e poi da tutti coloro che vivono sulla terra e sono in comunione con Gesù Cristo!

Così, per noi, vivere la memoria delle persone defunte è proprio viverlo nella Chiesa. Uniti alla Chiesa.
Perché solo lì, in questa comunione che lo Spirito Santo realizza, è possibile essere uniti
ritrovare quelli che ci hanno preceduto nella fede!
E oggi, però, il Vangelo ci fa scoprire anche che c’è un mistero quello del perdono dei peccati
che è proprio della Chiesa, di coloro che sono colmi dello Spirito Santo!

Questo perdono dobbiamo viverlo anzitutto tra di noi… non perché siamo bravi e sappiamo perdonare
ma perché siamo colmi dello Spirito Santo di Gesù che ci dona la forza di perdonarsi di cuore!
E poi possiamo viverlo con Dio… riconoscendoci sempre davanti a Lui peccatori!
E possiamo scoprire che la sua misericordia ci raggiunge sempre
specialmente nel perdono che possiamo vivere nel sacramento della Riconciliazione!

Puoi salire a Valledacqua anche per scoprire questo perdono che Gesù vuole donarti
sia nella pace della preghiera silenziosa nella chiesa – che è sempre aperta
sia nel colloquio con qualcuno di noi, monaci…
sia nella celebrazione del sacramento della Riconciliazione che puoi celebrare con me o don Piero!
Così possiamo scoprire che è bello donare il perdono (e la pace) che abbiamo ricevuto anche agli altri!

Valledacqua, 31 maggio 2020
Pentecoste
At 2,1-11; Sal 103; 1 Cor 12,3b-7.12-13; Gv 20,19-23.

Condividi

Nessun commento ancora

Lascia un commento