Battesimo

Gesù scende nelle acque: i Padri sono come colpiti da questo mistero!
Vedono in questo scendere del Signore il segno della misericordia di Dio per l’umanità:
il Verbo che entra nel mondo intriso di peccato per salvarlo!
Che grande visione e un bellissimo mistero da tenere sempre dinanzi a noi!

Masaccio, Battesimo dei neofiti

Oggi, però, nel Vangelo che abbiamo ascoltato emerge un altro aspetto di questo evento di salvezza:
il battesimo di Gesù è l’annuncio di un altro battesimo che si realizza attraverso di Lui:
il battesimo nello Spirito Santo.

Questo “battesimo nello Spirito” si compirà sulla croce, nel mistero del calvario.

Sulla croce, infatti, il Signore donerà tutto se stesso e “consegnò lo Spirito” (Gv 19.30).
E, come abbiamo ascoltato oggi da san Giovanni, nella sua lettera,
Gesù è colui che non è venuto solo con l’acqua, ma con l’acqua e con il sangue (1 Gv 5,6):
non solo, cioè con un battesimo di penitenza o di lacrime, ma con un battesimo efficace.

Il battesimo che noi riceviamo non è fatto di acqua soltanto
ma è un lavacro nel sangue del Signore con cui siamo redenti
e una effusione dello Spirito Santo su di noi, per cui siamo partecipi della sua vita.

E il battesimo del Signore al Giordano è un annuncio di questo battesimo nello Spirito Santo.

Mentre con i padri contempliamo l’abbassarsi di Dio sull’umanità peccatrice,
oggi accogliamo anche l’annuncio del nostro battesimo nello Spirito Santo:
in forza della croce del Signore Gesù, siamo redenti dal suo sangue e partecipi della sua vita.

Siamo innestati nel Figlio amato.

Tanto che oggi possiamo sentire pronunziare anche su di noi le parole del Padre:
“Tu sei il Figlio mio, l’amato: in Te ho posto il mio compiacimento” (Mc 1,11)
perché con il nostro battesimo siamo partecipi del battesimo del Signore e della sua vita nuova
e abbiamo la possibilità – anzi, meglio diremmo, la grazia – di essere santi in Lui!

Così oggi scopriamo, nel battesimo del Signore, la misericordia di Dio per l’umanità peccatrice
e accogliamo l’annuncio della fecondità del nostro battesimo!
Se anche noi, come il Figlio, sapremo vivere della misericordia del Padre, vivendo nella autentica umiltà,
allora potremo scoprire il dono dello Spirito che ci è stato fatto e ci rivela come figli amati nel Figlio prediletto.

Andiamo incontro a Colui che con il suo sacrificio ci battezza dello Spirito Santo
e che con il suo sangue rende efficace l’acqua del battesimo.
Noi, che siamo stati battezzati in Cristo e abbiamo rivestito la sua vita,
nutriamoci di Lui che nuovamente discende dal cielo
e sull’altare, nuovo Giordano della salvezza, prende su di se i nostri peccati
e ci dona la sua vita divina
.

Valledacqua, 10 gennaio 2021
Battesimo del Signore
Is 55,1-11; Is 12; 1 Gv 5,1-9; Mc1, 7-11

Condividi